Sottilissime è un’eufemismo, queste son molto meno e dunque anche molto più sottili, certo, la carica non è il massimo, ma son sempre organiche!

NEC ORB organic radical battery

Le batterie del futuro? SI, Potrebbe anche darsi, in un mondo tecnologico dove lo spessore diventa sempre più esigente in termini tendenti allo zero e in un mondo dove la tecnologia va avanti NEC propone u’idea innovativa.

Batterie moooooooooooooolto più sottili delle attuali, diciamo che siamo attorno agli  0.3 mm ed una carica di 3mAh per una superficie di 9 centimetri quadrati, quindi una capacità tutto sommato interessante, soprattutto per il grado di flessibilità, in quanto potrebbe essere applicato a telefoni curvi, Molto curvi, come alcuni concept estremizzati proposti da samsung tempo fa.

La batteria in questione è definita Organica appunto perchè la sua autonomia si basa su reazioni chimiche organiche, per esempio (2CH3 → CH3-CH3) senza l’uso di metalli tossici e pesanti che sono tutt’ora alla base degli alimentatori attuali.

 

Queste batterie, le ” ORB batteries” saranno pronte per la produzione in massa a fine 2013, e per quella data le loro capacità verranno sicuramente migliorate, in quanto 3mAh in un telefono oggi, non basterebbero a farlo accendere completamente, ma queste batterie, in termini di capacità e potenza, promettono molto ma molto bene, come da immagine seguente.

 

Se masticate bene l’inglese ecco un interessante documento del 2005 che mostra già l’abbozzo su queste batterie.

http://www.electrochem.org/dl/interface/wtr/wtr05/wtr05_p32-36.pdf

Contazrazor.