Ad una decina di ore dalla presentazione ufficiale a New York, e dopo aver pubblicato il comunicato stampa, ecco i primi commenti, o meglio critiche, verso il nuovo nato di Samsung.

(nel titolo ci riferiamo più al Vetro sopra il display che allo stesso, ma leggendo si intenderà meglio il senso)

Appena presentato ha subito destato stupore con i suoi dati, solo 131 grammi di peso e solo poco meno di 8mm di spessore, un display enorme da 5″” e un ppi pari a 441 con risoluzione FullHD ed una costruzione simile a quella di S3.

Peggio non si poteva fare, se si lasciano le orme di Galaxy S1 e Wave S8500, a riguardo della qualità media, Stiamo messi bene. A ci si riferisce? in primis ai display, dopo il famoso e tanto acclamato ( giustamente ) Gorilla glass, Samsung ha deciso di passare a dei pannelli più sottili e dunque più fragili, fragilità sottolineata anche dalla grandezza degli stessi, e visto il costo enorme del prodotto, ci si aspetterebbe qualcosa di meno simile ad un cristallo soprammobile, per il ontesto che consideriamo. Pecca, mi stò riferendo al vetro e non al display, che grava parecchio sul portafoglio in caso di rottura, dove, nel caso di un iPhone, prendiamo questo esempio perchè lampante, si spenderebbero al più 150€, compresa la mano d’opera, nel caso il display non avesse subito danni, nel caso invece di S3 e S4 il costo raddoppia, per il semplice fatto che, anche se i pixel fossero tutti interi, andrebbero sostituiti perchè pannello LCD e Vetro sono un pezzo unico.

Le pecche non finiscono qui, aumentata la potenza, il clock del processore fà un gran balzo avanti, Ottimo, con una risoluzione del genere  può anche servire; Aumentata la diagonale ( pecca per la maggior parte delle persone che preferirebbero una diagonale più pratica alla vita quotidiana ) ed aumentato il quantitativo di pixel su schermo, favolosi. Ma la batteria?  Solo 2600 mAh. Ok, molti di più di S3, ma vorrei sottolineare ciò che ho appena scritto, i consumi sono stati incrementati in ogni parte dell’hardware, che ora è molto più simile al Note 2 che al suo predecessore (  S3 ). Dico questo perchè l’autonomia di S3 e Note2 non è certo superlativa, men che meno il primo accennato, ed ora Samsung sforna uno smartphone con performance superiori ed una batteria di ben 500 mAh inferiore al note 2, che sarà si più spesso e poco più grande, ma è un dato che da da parecchio da pensare.

Ecco dunque che i pregi ( display e Prestazioni ) si trasformano in difetti, a meno che non prendiate uno smartphone in sostituzione a: Computer, macchina fotografica, specchietto ( per il gentil sesso ), fonte di stupore di fronte ai conoscenti e televisione. A questo punto l’autonomia e la fragilità non importerebbero moltissimo, ma ricordiamoci che stiamo sempre parlando di uno smartphone, il quale ovrebbe essere trasportabile, non enormi mattoni ( in area totale ) tali da stirare i jeans al momento dell’estrazione; In queste critiche poi sorvoliamo i materiali di costruzione della scocca, che raggiunsero l’apice con il Wave S8500 ( sistema operativo BADA, il primo di una serie non molto acclamata ).

Naturalmente dopo tutte queste considerazioni arrivano i commenti di chi lo sostiene ( non sono contro samsung ne contro questo device ),  commenti sul software, con tantissime features multimediali ( ovvero quelle che fruttano a pieno sensori e capacità del device, consumando di più ), e l’utenza messa al centro dello smartphone, oltre ai commenti  contro Apple che sottolineano quanto S4 sia migliore di iPhone 5… a mio parere commenti che non hanno alcun senso di esistere, non si possono paragonare due oggetti, o macchine se siete appassionati di 4 ruote, di due generazioni diverse, ha senso paragonare l’S4 con l’S3, il predecessore, per sottolineare il salto di prestazioni, ma fare paragoni con Apple per vedere chi è il migliore, in questo caso è da bambini, Semplicemente non ha senso, iPhone 5 ( 2012 ) e Galaxy S4 ( 2013 )… c’è un anno di differenza, il vero confronto andrà fatto con iPhone 5s ( seguendo la nomeclatura Apple  ).

Concludiamo questa critica complimentandoci con Samsung per l’esercizio di stile svelato questa notte ormai alle spalle, a nostro parere, un prodotto in grado di attirare una folta clientela e di creare un certo clima tra i competitors che si sono alternati con dichiarazioni a favore dei propri prodotti, ora speriamo dunque che ci sia stato, da parte della casa, un grande lavoro d’ottimizzazione software, che su android è tutto dire, e speriamo anche, che l’utente finale sia ben più attento di quanto si poteva permettere un possessore di galaxy S1, verso all’uso ed al trattamento riservato al device. Vediamo ora come si comporterà sul campo di battaglia, già pieno di nuove sfide e orizzonti, purtroppo ci fermiamo qui, in quanto scaturiscono altre critiche che dilungherebbero questo articolo in un poema, epico come la sfida tra le case produttrici.

Contazrazor.

Annunci